Stupire non è complicato

I suoi meccanismi hanno segnato epoche e i suoi tratti
estetici hanno fatto la storia: Breguet, il genio del tempo capace
di aggiornarsi continuamente secondo tecniche
e tecnologie ricercate. Di fronte a una grande complicazione
così come a un cronografo militare

testo di Alberto Uglietti

To carry a fine Breguet watch is to feel that you have the brains of a genius in your pocket». Le parole di Sir David Lionel Salomons, grande appassionato che riunì nei primi anni del ’900 la più importante collezione di orologi Breguet mai realizzata, richiama alla memoria il periodo storico in cui gli orologi da tasca non erano ancora stati soppiantati dagli esemplari da polso. Un secolo dopo e dopo numerose rivoluzioni di costume, la frase potrebbe essere interpretata come: «Indossare un bell’orologio Breguet è come avere sempre con sé la mente di un genio». La moderna Breguet, una delle più preziose gemme dell’universo rappresentato da Swatch Group, interpreta il pensiero di Abraham-Louis Breguet aggiornandolo costantemente secondo tecniche e tecnologie ricercate. Utilizzando un metodo trasversale e assolutamente imparziale, premiando chi ama le grandi complicazioni, gli orologi-gioiello e i cronografi dall’estetica militare. Punta di diamante della produzione firmata Breguet, con la caratteristica numerazione individuale riportata sul quadrante, il Tradition Répétition Minutes Tourbillon si ispira esteticamente ai modelli da tasca del passato per introdurre intriganti soluzioni meccaniche, dedicandosi in maniera minuziosa allo sviluppo della migliore acustica possibile.

Dieci anni di ricerche hanno portato a una concezione inedita a partire dal suono, frutto di una rigida selezione effettuata con l’aiuto di sintetizzatori. La fase successiva ha riguardato la realizzazione del meccanismo della ripetizione minuti, coperto da cinque brevetti. I timbri, fabbricati nello stesso metallo della cassa e poi rodiati, sono fissati alla lunetta e i martelli li percuotono in verticale, favorendo l’ideale propagazione di ogni rintocco e sfruttando al massimo l’energia del dispositivo. La predisposizione di un’apposita camera acustica, posizionata nella carrure e di un regolatore magnetico, costituito da contrappesi in argento e da piccoli magneti disposti sulla circonferenza del regolatore stesso, completano l’impianto sonoro dell’orologio, preciso e costante per acustica e frequenza della ripetizione. Il Classique Hora Mundi, contrassegnato dalla referenza 5727, rappresenta il desiderio di rigore e semplicità dei designer della Maison. Riprendendo il modello con la parte centrale del quadrante in smalto con tre possibili alternative tra Asia, Europa e Americhe, la nuova edizione si distingue per la decorazione clou de Paris, regalando una visione più tecnica e graficamente lineare di questo segnatempo, che peraltro non ha smarrito le eccellenti qualità del predecessore, primo segnatempo meccanico con fuso orario istantaneo, data, indicazioni giorno/notte e città sincronizzate.

Raffinate le finiture, con il quadrantino delle 24 ore contraddistinto da due differenti lavorazioni guilloché, con un motivo flammé per la parte dedicata alle ore diurne, mentre la zona relativa alla notte è interessata dal motivo panier. Breguet significa anche donna. Un omaggio alle importanti clienti del passato, da Maria Antonietta a Carolina Murat, Regina di Napoli. Con esemplari che celebrano la maestria dei gioiellieri nel delicato intento di scegliere le pietre più preziose e le combinazioni più accattivanti. Senza perdere di vista il cuore meccanico, che per il Classique Phase de Lune Dame è a carica automatica. Il quadrante ospita i secondi continui al 6 e, nello stesso cerchio, l’indicazione delle fasi lunari, per un molto apprezzato tocco di femminilità. Il tutto è circondato da oltre un carato di diamanti, con 66 pietre che adornano lunetta e anse.

La complicazione del Breguet Tradition Répétition Minutes Tourbillon, referenza 7087BR. Il movimento calibro 565DR a carica automatica è costituito da ponti e platina in titanio, ha la massa periferica in platino che scorre su un percorso circolare attorno al meccanismo. Il bilanciere con spirale Breguet in silicio oscilla alla frequenza di 28.800 alternanze/ora. Elementi del meccanismo di attivazione della ripetizione minuti; i martelletti e i timbri ad azionamento verticale.

Breguet Perles Impériales Haute Joaillerie, referenza J29BB89245D58. La cassa in oro bianco ospita quasi sei carati di diamanti e una perla Akoya al 6; la corona di carica è impreziosita da un diamante taglio briolette. Il quadrante decentrato in madreperla è inciso a mano. Il calibro 586/1 a carica automatica funziona a 21.600 alternanze/ora e ha la spirale in silicio (112.400 euro).

Ovviamente, in una carrellata di modelli declinati al femminile, non poteva mancare il Reine de Naples Perles Impériales Haute Joaillerie, dedicato all’Imperatrice Giuseppina, prima moglie di Napoleone Bonaparte. Un orologio sofisticato ed elegante, esaltato dalla presenza di diamanti sulla cassa e di una perla giapponese a illuminare l’eccezionale giro di brillanti. La cassa in oro bianco di forma ovoidale adotta un quadrante stilizzato, contraddistinto dalla superficie in madreperla e da quattro diamanti al 3, 6, 9 e 12. Attraverso l’oblò in vetro zaffiro del fondello, è possibile ammirare la bellezza del meccanismo, con massa oscillante in platino la cui decorazione riprende il guillochage del quadrante. Per chi predilige la sportività senza rinunciare all’alta orologeria, Breguet propone una rinnovata versione del Type XXI. Dopo il fortunato debutto nel mondo dell’aviazione da parte di Louis Charles Breguet nei primi decenni del secolo scorso, la Maison decise di sviluppare strumentazioni di bordo e cronografi a partire dal 1935, mentre circa quattro lustri più tardi venne presentato il Type XX, a lungo al polso degli ufficiali francesi.

Classique Phase de Lune Dame, referenza 9088BB, con cassa in oro bianco di 30 mm e lunetta impreziosita da diamanti. Il movimento a carica automatica, calibro 537L, funziona a 25.200 alternanze orarie e ha scappamento e spirale in silicio. Il quadrante riporta a ore 6 l’indicazione delle fasi lunari (28.900 euro).

Il quadrante color ardesia in stile vintage del Breguet Type XXI referenza 3817ST, cassa di 42 mm in acciaio impermeabile fino a 100 metri (13.700 euro).

La collezione contemporanea, che ha assunto un’interessante ampiezza di gamma, si completa con la nuova edizione del Type XXI, con cassa in acciaio robusta e impermeabile fino a 100 metri e lunetta girevole. Di notevole impatto stilistico il quadrante ardesia con cifre e indicazioni luminescenti dalla tonalità calda volutamente vintage. Una delle particolarità tecniche mantenute riguarda la funzione Taylor di azzeramento permanente detta anche retour en vol, con la possibilità di azzerare e far ripartire istantaneamente le lancette cronografiche……..PER LEGGERE L’INTERO ARTICOLO ACQUISTA IL MAGAZINE 

Il fondello del Breguet Type XXI referenza 3817ST, con largo oblò in vetro zaffiro, mette in mostra il Calibro 584Q/2. A carica automatica, oscilla a 28.800 alternanze orarie, ha una riserva di marcia di 48 ore; organo regolatore e scappamento hanno alcuni elementi in silicio.